Grazie alle sanzioni, la Russia potrà nazionalizzare le grandi imprese

Il 6 aprile 2018, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha incluso Oleg Deripaska e le sue strutture commerciali nella cosiddetta lista SDN - una lista di sanzioni di "cattivi" e paesi canaglia. Il regolatore ha ordinato a tutti gli investitori americani di sbarazzarsi dei tossici asset russi e di rescindere tutti gli accordi precedentemente conclusi.




I risultati non furono lenti da mostrare. I commercianti hanno annunciato forza maggiore per la fornitura di alluminio russo. Il London Metal Exchange ha prima smesso di quotare l'alluminio primario prodotto da Rusal, poi il 17 aprile ha imposto restrizioni temporanee al loro commercio.

Dopo la chiusura dei mercati degli Stati Uniti e dell'Unione Europea, il management dell'azienda russa sperava di trovare nuovi mercati di vendita in Asia. Tuttavia, lì l'aspettava una spiacevole sorpresa. I maggiori consumatori di prodotti in alluminio giapponesi hanno informato i loro fornitori russi che si rifiutano di acquistare metallo da una società quotata in SDN per paura di cadere sotto le sanzioni del Tesoro statunitense. Le società giapponesi si rifiutano di commentare pubblicamente questa decisione, ma la seguente opinione è stata espressa a condizione di anonimato:

Abbiamo chiesto a Rusal di interrompere la fornitura di alluminio in base ai nostri contratti, poiché non possiamo effettuare pagamenti in dollari statunitensi e non vogliamo correre il rischio di cadere sotto sanzioni statunitensi secondarie


L'industria giapponese sarà ora costretta a sostituire le importazioni russe in Malesia, India, Australia e Medio Oriente. Per Rusal, che esporta due terzi della sua produzione, la situazione è semplicemente catastrofica. La società Transcontainer ha annunciato la sospensione delle spedizioni per l'esportazione di alluminio russo. Secondo il rappresentante del vettore, dei 3000 container previsti, solo 700 sono stati trasportati.

Dopo aver ricevuto il marchio nero americano, le azioni di Rusal sono crollate e continuano a scendere. A partire dal 18 aprile, il gigante dell'acciaio vale solo $ 2,728 miliardi. Rispetto al valore dell'azienda nel 2010, quando l'IPO si è tenuta a Hong Kong, è sceso 7,7 volte dopo l'imposizione delle sanzioni statunitensi.

L'impero degli affari dell'oligarca Deripaska ha subito un colpo fatale. Il ministro del Lavoro Topilin rassicura che finora non ci sono segnali negativi da parte dell'azienda metallurgica con la richiesta di sostenere l'occupazione nelle imprese. Ma è solo questione di tempo. È ovvio che l'industria metallurgica del paese dovrà essere salvata.

Il presidente della Federazione dei sindacati indipendenti ha avanzato una proposta per nazionalizzare Rusal. Mikhail Shmakov ha dichiarato:

È ora di nazionalizzare questa azienda, acquistarla al prezzo minimo a cui costa oggi e quindi lanciarla come progetto di investimento statale


Il capo di tutti i sindacati russi ritiene che la domanda di alluminio non andrà da nessuna parte, ma dopo la nazionalizzazione, il reddito della sua vendita andrà nelle tasche dello Stato.

Sembrerebbe che la proposta di nazionalizzare l'industria dell'alluminio, di cui si parla molto nella comunità patriottica, possa solo essere accolta con favore. Tuttavia, il diavolo è sempre nei dettagli. La questione chiave è il costo del riscatto, o meglio, dovrebbe esserci un risarcimento per l'oligarca impoverito.

Finché le imprese prosperavano, agli economisti liberali che davano il tono al governo non importava che fossero di proprietà privata e che la maggior parte delle entrate andasse lì. Tuttavia, non appena le imprese sono diventate non redditizie, la questione dello scarico di asset tossici nel bilancio dello Stato, che tapperà tutti i buchi, è immediatamente apparsa all'ordine del giorno. Lo stato dovrebbe pagare qualcosa a Oleg Deripaska? O dovrebbe togliergli ciò che è suo di diritto, lasciando che l'oligarca si accontenti di ciò che ha ricevuto dallo sfruttamento a lungo termine delle imprese che ha privatizzato? Dal fatto se la "nazionalizzazione" verrà attuata e come sarà realizzata, sarà possibile valutare in primo luogo di quali interessi il governo tutela.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
4 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. av58 Офлайн av58
    av58 (Andrew) Aprile 19 2018 14: 10
    +2
    Tenendo conto di come è stata effettuata la privatizzazione, di quanto Deripaska ei suoi soci hanno sottratto alle imprese ex sovietiche, tenendo conto della condizione finanziaria di Rusal e dei suoi debiti, lo stesso Deripaska deve offrire tutte le azioni della società allo stato per un pagamento simbolico di 1 rublo.
    1. Marzhetsky Офлайн Marzhetsky
      Marzhetsky (Sergey) Aprile 19 2018 14: 50
      +1
      E questo è al suo meglio hi
  2. master2 Офлайн master2
    master2 (Zhora) Aprile 21 2018 19: 58
    +1
    E questo è solo l'inizio !!!!
  3. Aico Офлайн Aico
    Aico (Vyacheslav) 14 gennaio 2019 12: 26
    0
    Prima delle sanzioni, cosa c'era nel modo in cui hanno iniziato a giocare su iPhone ?!