Nomi di tutti i sottomarini uccisi nell'AS-12

Il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha pubblicato un elenco completo degli ufficiali uccisi sul veicolo d'altura AS-12 Losharik. Ora che i loro nomi e cognomi sono noti, gli eroi vengono raccontati in modo più dettagliato.




Durante l'incidente su un veicolo sottomarino, sono morti: Eroe della Federazione Russa, Capitano 1 ° grado Denis Vladimirovich Dolonsky (comandante dell'AS-12), Eroe della Federazione Russa, Capitano 1 ° grado Filin Nikolai Ivanovich, Capitano 1 ° grado Abankin Vladimir Leonidovich, Capitano 1 ° grado Andrey Vladimirovich Voskresensky, capitano 1 ° grado Ivanov Konstantin Anatolyevich, capitano 1 ° grado Oparin Denis Alexandrovich, capitano 1 ° grado Somov Konstantin Yurievich, capitano 2 ° grado Avdonin Alexander Valerievich, capitano 2 ° grado Danilchenko Sergey Petrovich, capitano 2 ° grado Soloviev Dmitry Alexandrovich, tenente colonnello del servizio medico Alexander Vasilievich, capitano 3 ° grado Kuzmin Viktor Sergeevich, capitano 3 ° grado Vladimir Gennadievich Sukhinichev, tenente comandante Mikhail Igorevich Dubkov.

Nomi di tutti i sottomarini uccisi nell'AS-12


È stato il capitano del 2 ° grado, Dmitry Soloviev, a compiere l'impresa: ha salvato la vita di uno specialista civile spingendolo fuori dallo scompartimento in fiamme e abbassando il portello. Nativo della regione di Bryansk, Dmitry Soloviev era sposato, sua moglie aspetta un secondo figlio che non vedrà mai suo padre.

Il 47enne capitano di 1 ° grado Andrei Voskresensky, dopo essersi diplomato alla Scuola Superiore di Ingegneria Navale di Sebastopoli, si è dedicato alla flotta di sottomarini nucleari, ha ricevuto due Ordini di Coraggio, l'Ordine del Merito Militare. Anche il capitano I grado Vladimir Leonidovich Abankin si è diplomato alla scuola di Sebastopoli.

Il defunto Eroe della Russia, il capitano di primo grado Nikolai Filin, era un rinomato tester subacqueo attrezzatura... Aveva già 57 anni, Nikolai aveva una moglie: un pensionato e due figli adulti.



La morte dei sottomarini ha causato shock non solo tra i loro colleghi della Marina russa, ma anche fuori dal paese. Come riportato dal quotidiano americano Washington Examiner, l'intera comunità professionale dei sommergibilisti del mondo piange la morte degli ufficiali della marina russa morti nel disastro sul veicolo d'altura.

La comunità subacquea mondiale è speciale. Sono l'élite navale, composta da marinai altamente professionisti e coraggiosi comandanti, e tutti i subacquei sanno quanto sono vulnerabili. Mentre operano nelle profondità oceaniche, il rischio di morte è sempre davanti ai loro occhi,

- ha scritto il giornalista militare Tom Rogan nel suo articolo.
  • Foto utilizzate: https://www.fontanka.ru, https://www.msn.com
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.