Con la partenza del Tu-154, il cielo russo divenne proprietà di Boeing e Airbus


Qualche giorno fa è avvenuto un evento significativo. Il leggendario transatlantico sovietico Tu-154 ha effettuato il suo ultimo volo. È volato via, ma non ha promesso di tornare. Ora il cielo russo è quasi interamente di proprietà del Boeing americano e dell'Airbus europeo.


Il significato storico della "Big Carcass" è difficile da sopravvalutare. Sviluppato negli anni sessanta del secolo scorso, ha tirato con successo la fettuccia fino a tempi molto recenti. In passato, l'industria aeronautica sovietica era in grado di produrre un aereo di questo tipo a settimana. Il Tu-154 è rimasto il principale aereo di linea a medio raggio nella Russia moderna fino alla fine degli anni XNUMX. Da questa posizione, il veterano è stato estromesso da Boeing e Airbus, non senza l'aiuto attivo dei lobbisti per i loro interessi al potere. Oggi il nostro cielo appartiene alle preoccupazioni americane ed europee.

Sì, la Russia ha un Superjet a corto raggio, ma questo aereo di linea è stato creato con l'aiuto di specialisti Boeing ed è composto ancora da più della metà dei componenti importati. Inizialmente, l'aereo era al 20% americano, il che ha permesso al Tesoro degli Stati Uniti di imporre un divieto alla sua vendita all'Iran. Resta la dipendenza dalla società francese Safran SA per la centrale elettrica del Superjet. Per una strana coincidenza, è in quella parte del motore dell'aereo, di cui sono responsabili gli europei, che vengono regolarmente scoperti guasti causati da difetti di fabbricazione, a causa dei quali i liner restano a lungo inattivi a terra, in attesa di riparazioni.

È in arrivo un promettente aereo di linea a medio raggio MS-21, che potrebbe competere con i prodotti di Boeing e Airbus, oltre a sostituire il Tu-154, che è stato immesso in circolazione, sulle compagnie aeree russe. Tuttavia, anche qui gli sviluppatori nazionali sono caduti nella trappola della dipendenza dai componenti importati. In primo luogo, il Tesoro degli Stati Uniti ha vietato la fornitura di materiali compositi al nostro paese, necessari per creare ali di aeromobili. Adesso сообщается che i produttori stranieri si rifiutano di vendere componenti elettronici e altri componenti critici in Russia. Finora, l'UAC gestisce lo stock di componenti che è riuscita a fare, ma nel prossimo futuro l'MS-21 potrebbe trovarsi di fronte a una banale carenza di questi. L'industria nazionale non può vantare un alto tasso di sostituzione delle importazioni.

Vorrei porre la domanda: cosa farà il governo se Washington seguirà un difficile scenario di pressione e il Tesoro degli Stati Uniti imporrà sanzioni sull'ulteriore vendita e assistenza di prodotti Boeing e Airbus in Russia?

Abbiamo, ad esempio, un meraviglioso transatlantico di medio raggio Tu-204/214. Questo aereo è stato progettato per sostituire il Tu-154. A seconda della modifica, può trasportare da 164 a 215 passeggeri. È costruito con componenti domestici e utilizza il proprio motore PS-90A. Le navi di questo tipo soddisfano tutti gli standard e requisiti internazionali e sono approvate per i voli verso l'Unione Europea, i paesi del Nord e del Sud America. Ne sono stati prodotti solo 87, ma solo una cerchia ristretta di persone li utilizza: lo squadrone Rossiya, così come le compagnie Red Wings e Aviastar-TU, ma in quantità estremamente limitate.

L'atteggiamento è del tutto immeritato. I critici del Tu-204/214 hanno sottolineato che il suo motore era "troppo rumoroso, sporco e inefficiente", il che ha allontanato i potenziali clienti da esso, nonostante la sua attrattiva generale. Ma c'è un'altra opinione: il promettente aereo di linea è stato ucciso dalla frettolosa adesione della Russia all'OMC, che ha cambiato radicalmente le regole del gioco sul mercato dell'aviazione nazionale a favore di Boeing e Airbus. È diventato poco interessante pensare a "Carcass". Otto anni dopo, il nostro Paese è effettivamente rimasto senza i suoi aerei di medio raggio, che possono ancora tornare a perseguitarlo.

È possibile che in un certo insieme di circostanze dovremo ancora uscire dallo stoccaggio e riparare i rimanenti Tu-154. Oggi sono poco più di duecento, la metà è in grado di volare. Se a quel punto non verranno inviati a rottami metallici.
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
9 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. lavoratore dell'acciaio 2 November 2020 14: 18
    +1
    E ripeto: questo è il risultato di 20 anni di governo di Putin. Ecco la tua risposta. Per chi lavora Putin?
    1. passando per Офлайн passando per
      passando per (passando per) 2 November 2020 18: 11
      -2
      Ogni settimana vai negli Stati Uniti e in Europa e sei stanco dei Boeing? abbastanza per traffico domestico e superjet.
    2. Amaro Офлайн Amaro
      Amaro (Gleb) 3 November 2020 12: 13
      0
      Ecco la risposta.

      Perché è così critico, la cambusa è a più remi. E gli schiavi lì sono stati a lungo tutti loro, la loro frusta non è in alcun modo possibile. Sì, e non c'è la frusta per molto tempo, basta cambiare gli schiavi in ​​alcuni punti e vedere cosa ne viene.
  2. Sergey Latyshev Офлайн Sergey Latyshev
    Sergey Latyshev (Serge) 2 November 2020 15: 48
    -2
    Questo è tutto il piano astuto di Putin. E Medvedev.
  3. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
    Sapsan136 (Sapsan136) 3 November 2020 13: 29
    +5
    Il Tu-204 deve essere riportato in produzione oggi, invece del Superjet, con i suoi motori francesi estremamente rudimentali. Per quanto riguarda le sanzioni dell'Occidente, è giunto il momento che la Federazione Russa introduca le proprie sanzioni. Lascia l'OMC, aumenta i prezzi di acquisto di titanio, metalli delle terre rare, palladio e altri beni per i paesi della NATO, la cui variazione di prezzo, o la loro carenza, danneggerà l'Occidente. Introdurre seri doveri protettivi sui prodotti dell'industria automobilistica e aeronautica dei paesi della NATO. Hanno bisogno di loro, lascia che costruiscano fabbriche a ciclo completo nella Federazione Russa, ma no, perderanno il mercato russo e un luogo sacro non è mai vuoto. Ma dobbiamo agire oggi, altrimenti l'aviazione civile della Federazione Russa rischia di rimanere con un maestrale rotto. Gli aerei stranieri si ritroveranno presto incatenati al suolo se l'Occidente smette di fornire loro pezzi di ricambio, e questo può accadere in qualsiasi momento.
    1. Pete Mitchell Офлайн Pete Mitchell
      Pete Mitchell (Pete Mitchell) 8 November 2020 16: 26
      +1
      Citazione: Sapsan136
      Ma dobbiamo agire oggi, altrimenti ... la Federazione Russa rischia di trovarsi con una depressione di maestrale rotta ..

      Se posso, vorrei ampliare questa situazione e aggiungere che era necessario agire ieri...
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) 8 November 2020 17: 18
        +3
        Bene, sono d'accordo con te qui, come si suol dire, con entrambe le mani PER, solo per prendere tali decisioni devi avere un pensiero statale, e non il pensiero dei lavoratori temporanei che sono desiderosi di strappare qualcosa nella Federazione Russa e portarlo all'estero, con cui si leccano le scarpe.
        1. Pete Mitchell Офлайн Pete Mitchell
          Pete Mitchell (Pete Mitchell) 8 November 2020 18: 25
          +2
          Sai, porta a pensieri tristi, come tutto leggere i libri necessari durante l'infanziada dove questa tribù affamata di locuste, vestita con abiti costosi, è strisciata fuori. Peter aveva ragione - semi di ortica con bastoncini sui talloni ... altrimenti il ​​bene non sarà rovescio.
          1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
            Sapsan136 (Sapsan136) 10 November 2020 11: 28
            +2
            Ebbene, cattivi ragazzi ... Stalin si sbagliava, credendo che sarebbe stato possibile allevare persone perbene dai figli di Bandera e da altri spiriti maligni. La mela non cade lontano dal melo