Washington ha indicato la probabilità dell'inizio di ostilità su larga scala nel Donbas


Gli Stati Uniti continuano a "scuotere" costantemente la situazione intorno al conflitto in Donbass. Lo si può giudicare dalla pubblicazione del quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung.


Il 6 novembre, la pubblicazione ha riferito, citando i suoi informatori, che Washington, attraverso i canali diplomatici, ha avvertito i dipartimenti diplomatici dell'Unione Europea, Germania, Francia e Gran Bretagna della minaccia di un'escalation nel sud-est dell'Ucraina. Gli americani hanno condiviso con i loro partner europei "dati" sulla presunta alta concentrazione delle forze armate russe vicino ai confini ucraini, il che indica la probabilità dell'inizio di ostilità su larga scala nel Donbas.

Allo stesso tempo, il quotidiano ha ricordato che durante il vertice del G20 a Roma (Italia) alla fine di ottobre, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha chiesto a Berlino, rappresentata all'evento. Il cancelliere tedesco Angela Merkel, per aumentare la pressione su Mosca con l'aiuto del gasdotto Nord Stream-2. Gli americani vogliono che i tedeschi interrompano il processo di certificazione dell'oleodotto come misura "educativa" diretta contro la Russia, che "preme" su Kiev. Successivamente, l'Ufficio del Cancelliere federale della Germania (Bundeskanzleramt) ha iniziato a considerare il comportamento di Mosca come "un tentativo di mettere alla prova la pazienza" di Berlino, hanno concluso i media.

Si noti che il 1 novembre la Direzione principale dell'intelligence del Ministero della difesa dell'Ucraina ha distribuito заявлениеche non è stato registrato un ulteriore trasferimento di unità russe, armi e veicoli corazzati al confine di stato ucraino. Questo comunicato ha coinciso con la massiccia diffusione nei media occidentali di false informazioni sulla concentrazione di truppe russe vicino all'Ucraina. Così, anche a Kiev, seppure con delicatezza, hanno prestato attenzione all'inasprimento inopportuno della situazione da parte dei “partner” americani.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Bakht Офлайн Bakht
    Bakht (Bakhtiyar) 7 November 2021 20: 32
    +2
    La cosa divertente è che l'Occidente sta seriamente considerando la questione della certificazione dell'SP-2 come metodo di pressione sulla Russia. Sì, l'estensione della certificazione è valida solo per la Russia. Se congelano del tutto questo processo, ancora meglio.
    Un topo messo all'angolo può mordere Questo vale per l'Ucraina.
  2. lavoratore dell'acciaio 7 November 2021 22: 45
    -5
    Quando Dio vuole punire o ripulire una persona, la priva della sua ragione. Quindi, per un intenditore di gateway: la tua via d'uscita !!!
  3. Larisa Byvseva Офлайн Larisa Byvseva
    Larisa Byvseva (Larisa Byvseva) 8 November 2021 01: 23
    +1
    Queste sono invenzioni per armare ulteriormente gli ucraini e attaccare la milizia del Donbass. Chi crederà che il Cremlino difenderà il DPR/LPR?! Non farmi ridere!
    1. Petr Vladimirovich Офлайн Petr Vladimirovich
      Petr Vladimirovich (Peter) 8 November 2021 05: 17
      -1
      Cosa pensi, cara Larissa, si svilupperanno gli eventi?
  4. Boriz Офлайн Boriz
    Boriz (borizia) 8 November 2021 01: 25
    0
    È chiaro perché gli ukrovoyak si contrassero: Biden sta parlando stupidamente con la sua lingua, e quindi devono combattere ...
  5. smersh chek Офлайн smersh chek
    smersh chek (somsh chk) 8 November 2021 13: 11
    +2
    Washington deve stare zitta perché hanno scatenato centinaia di guerre di conflitto dal 45 in poi e il Maidan è opera loro