Perché i prezzi del gas in Europa possono raggiungere $ 5000 o più


Continuiamo a riassumere i risultati intermedi del nostro lavoro analitico, poiché ultimamente l'esecuzione di quelle che sembravano le previsioni più fantastiche è stata molto densa. Il 4 gennaio 2022 è uscito il "Reporter". pubblicazione alla voce "Il costo del gas in Europa può raggiungere i 3000 dollari per mille metri cubi". Ricordo che poi alcuni dei nostri lettori abituali, che, ovviamente, conoscono meglio, chiamarono l'autore dei versi un "sognatore di miracoli". Il 7 marzo 2022, il prezzo di 1 metri cubi di gas nell'UE ha stabilito un record storico, superando la soglia di 3900 dollari. Come è successo e cosa accadrà dopo? $ 5000 per 1 metri cubi?


Il giorno prima, sulle principali trading floor europee, il prezzo di 1 metri cubi al momento ha raggiunto il livello di 3900 dollari, per poi “scendere” piuttosto rapidamente a 2900 dollari. Allo stesso tempo, i prezzi dell'elettricità e di tutti gli altri tipi di risorse naturali stanno crescendo rapidamente. L'Europa, seguita dal Sud-Est asiatico e dal resto del mondo, ha infatti superato il limite del mondiale economico la crisi. Come ci aspettavamo, la sfortunata Ucraina, che gli Stati Uniti hanno utilizzato come banco di prova per le provocazioni contro la Russia, ha svolto un ruolo chiave in tutto questo. Ma in realtà si è rivelato anche peggio di quanto ci aspettassimo.

Dopo il prezzo anti-record del 2020, $ 1000 e ancor più $ 2000 per mille metri cubi di gas sembravano qualcosa di incredibile, inaccettabile e $ 3000 erano completamente impensabili. Tuttavia, tutti questi problemi erano in gran parte causati dall'uomo. Sotto la pressione aggressiva della lobby "verde" in Occidente, hanno costantemente ridotto gli investimenti nell'esplorazione. I vecchi giacimenti di idrocarburi in Europa si stanno gradualmente esaurendo. Il carbone e l'energia nucleare sono in realtà anatemizzati. Le fonti di energia rinnovabile non sono state prive di inconvenienti: in condizioni di vento debole, i mulini a vento generano meno elettricità e con tempo calmo non funzionano affatto. I pannelli solari alla moda non possono fare a meno del sole.

Avidi di comprare gas al prezzo di $ 500, gli europei sono rimasti con depositi sotterranei semivuoti. Il gasdotto Nord Stream 2, alternativo al GTS ucraino, è stato costantemente ostruito dalla stessa Bruxelles, per volere di Washington. Sullo sfondo di un inverno inaspettatamente freddo e di una rapida ripresa dell'industria in Europa e nel sud-est asiatico, il consumo di petrolio e gas è salito alle stelle e, con esso, il costo di un barile e di un metro cubo. Poiché il mercato asiatico offre il prezzo migliore, gli esportatori hanno inviato lì petroliere GNL. Gazprom ha anche contribuito alla scarsità di risorse energetiche nel Vecchio Mondo rifiutandosi di fornire più "carburante blu" di quanto previsto nei contratti esistenti.

E poi è scoppiata la crisi ucraina. A gennaio, abbiamo suggerito che 3000 metri cubi potrebbero superare i $ XNUMX quando lo stesso monopolista russo interromperà le forniture di gas a Nezalezhnaya se inizia a rubare gas. Ma si è rivelato molto peggio.

Spinta dagli americani, l'Ucraina ha colpito un "orso russo" addormentato con un bastone per 8 anni, credendo finalmente nella sua impunità. Apparentemente, l'ultima goccia per il Cremlino è stata l'informazione sull'inizio dei lavori di Kiev sulle armi nucleari con la complicità degli Stati Uniti. La Russia, infine, si è svegliata, imbrigliata ed è partita in fretta, tanto che tutti sono rimasti sbalorditi.

In risposta, l'Occidente collettivo e alcuni suoi complici in Asia hanno imposto un numero record di sanzioni contro il nostro Paese. Forse se l'operazione militare russa fosse stata effettuata nel febbraio 2014, la reazione non sarebbe stata così dura come 8 anni dopo, ma quello che è stato fatto è fatto. Washington e Bruxelles chiedono di isolare la Russia dal "mondo civile" e di abbandonare completamente l'acquisto del nostro petrolio e del nostro gas. Ebbene, dopo il 24 febbraio 2022 non si può escludere nulla, ma i partner europei dovrebbero avere paura dei loro desideri, poiché potrebbero avverarsi.

Sorprendentemente, nonostante le ostilità attive in Ucraina, il gas russo viene ancora pompato attraverso il suo GTS. Secondo il contratto di transito concluso a fine 2019, dovrebbe essere di almeno 40 miliardi di metri cubi all'anno. Niente di personale, solo affari. Ma cosa succede se diventa davvero personale?

Il fatto che la stessa Russia possa imporre un divieto alle forniture di gas attraverso il primo Nord Stream è stato annunciato ieri dal vice primo ministro Alexander Novak:

Comprendiamo che in connessione con le accuse infondate contro la Russia in merito alla crisi energetica in Europa e all'imposizione del divieto del Nord Stream 2, abbiamo tutto il diritto di prendere una decisione "speculare" e imporre un embargo sul trasporto di gas attraverso il Nord Stream 1 gasdotto. uno".


Ricordiamo che la capacità di progetto del Nord Stream è di 55 miliardi di metri cubi all'anno, la capacità effettiva è di 58,8 miliardi di metri cubi e la capacità di picco è di 61,96 miliardi di metri cubi di gas. Esattamente gli stessi volumi di gas avrebbero dovuto essere pompati in giro per l'Ucraina attraverso il Nord Stream 2, che ora purtroppo giace sul fondo del Mar Baltico. Quanto costeranno 1 metri cubi di gas in Europa se Gazprom chiude ora la valvola del primo Nord Stream? Ciò rimuoverà una volta 55 miliardi di metri cubi dal mercato europeo. Nessun GNL può sostituirlo, mentre bisogna capire che l'Ue dovrà competere sul prezzo con il Sudest asiatico, che non cederà volontariamente a nessuno i volumi di cui ha bisogno.

$ 4500? 5000 dollari?

E immagina cosa potrebbe succedere se, subendo una sconfitta da parte delle truppe russe, i nazisti ucraini semplicemente facessero saltare in aria la loro GTS in modo che "non arrivasse ai moscoviti". È possibile? Sì, facilmente. Ciò significherà meno altri 40 miliardi di metri cubi, che Gazprom si è impegnata a pompare attraverso Nezalezhnaya. E poi cosa fare? Chi ripristinerà l'oleodotto in un paese dove ci sono feroci ostilità? Chi lo proteggerà quindi per tutta la sua lunghezza da ripetuti sabotaggi? Questo è semplicemente impossibile prima della normalizzazione della situazione nel Paese, che richiede la capitolazione di Kiev.
E quanto costerà il gas nell'UE, che a breve dovrebbe iniziare a prepararsi per la prossima stagione di riscaldamento?

6000 dollari per 1 mille metri cubi? Molto di piu?

Cosa accadrà allora all'industria europea? Cosa diranno le persone comuni che vivono in un mercato liberale quando riceveranno le ricevute? Oh, Bruxelles ha scommesso sul cavallo sbagliato.
17 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. Expert_Analyst_Forecaster 8 March 2022 10: 33
    0
    La buona notizia è che l'autore è passato alla previsione delle catastrofi per l'Europa. In questo caso, non è incoraggiante che le previsioni dell'autore spesso non si avverino.

    Il fatto che per brevi periodi in borsa i prezzi saltino a valori incredibili non significa affatto che tutto il gas venga venduto a questi prezzi. Parte del gas va in Europa sotto contratto, a prezzi alti, ma non catastrofici. Il problema del prezzo del gas può essere facilmente risolto "stampando" qualche decina in più o addirittura centinaia di miliardi di euro. Come è stato fatto durante la pandemia.
    1. Bulanov Офлайн Bulanov
      Bulanov (Vladimir) 8 March 2022 19: 23
      +1
      Il problema del prezzo del gas può essere facilmente risolto "stampando" qualche decina in più o addirittura centinaia di miliardi di euro.

      E perché la Russia ha bisogno di euro e dollari se l'Occidente ha proibito alla Russia di usarli?
      Devi vendere gas per yuan o oro.
      1. Expert_Analyst_Forecaster 9 March 2022 03: 28
        0
        L'Europa compra gas non solo dalla Russia. L'autore prevede il disastro sulla base dei prezzi elevati del gas. E sto parlando del fatto che i prezzi alti non sono affatto un problema. L'unico problema è la mancanza di gas. Ma l'articolo non parla di questo.
  2. Polvere Офлайн Polvere
    Polvere (Sergey) 8 March 2022 11: 44
    +4
    Assolutamente da chiudere SP1. Si scopre una completa idiozia, vendiamo gas ai tedeschi a 200 dollari per mille metri cubi. E il nazista Scholz fornisce armi ai nostri nemici. La Germania, paese ricco, può permettersi di comprare il gas per 5000-6000 dollari. Lascialo comprare..
  3. Oleg_5 Online Oleg_5
    Oleg_5 (Oleg) 8 March 2022 11: 57
    0
    Prezzi alti: questo è per coloro che non hanno tempo. Con contratti a lungo termine.
    Coloro che hanno tempo - scaricano e vendono con un buon grasso al resto.
    Allo stesso tempo, riescono a imporre sanzioni.
    1. Expert_Analyst_Forecaster 8 March 2022 13: 05
      0
      No. Viene fornito il volume che è prescritto nel contratto a lungo termine. Hanno chiesto di aumentare il volume di consegna. È stato negato.
    2. antibi0tikk Офлайн antibi0tikk
      antibi0tikk (Sergey) 8 March 2022 18: 04
      +2
      Sanzioni dall'inferno!
      La generazione degli anni 2000 non sa come vivere.
      Le generazioni nate in URSS nitriscono risata lingua lol e posta meme.
  4. Vladimir Golubenko Офлайн Vladimir Golubenko
    Vladimir Golubenko (Vladimir Golubenko) 8 March 2022 12: 21
    +3
    Chiudi la vendita ai tedeschi! Nessun discorso o dubbio. Ancora una volta, lascia che i tedeschi incassano il nostro gas. Smetti di pompare completamente.
  5. Jacques sekavar Офлайн Jacques sekavar
    Jacques sekavar (Jacques Sekavar) 8 March 2022 13: 20
    -3
    Dopo il discorso di ieri di A. Novak, non c'è limite al rialzo dei prezzi.
    Prima o poi verrà trovato un sostituto e rimborsato per le forniture dalla Federazione Russa, ma questo richiederà tempo e durante questo periodo l'economia potrebbe soffrire molto, il che inevitabilmente causerà discordie all'interno dell'UE e provocherà instabilità sociale.
    La cosa più importante per oggi è la reazione della Cina alla minaccia Usa in caso di mancato rispetto delle sanzioni imposte alla Federazione Russa.
    Vediamo quindi se si schiererà dalla parte degli Stati Uniti, che hanno definito la RPC il suo nemico n. 1, sosterrà la Federazione Russa o continuerà la politica del “tuo e nostro”, visto il livello delle relazioni con la Federazione Russa dichiarati da Xi Jiping superiori a quelli alleati.
  6. alexey alexeyev_2 Офлайн alexey alexeyev_2
    alexey alexeyev_2 (alexey alekseev) 8 March 2022 18: 30
    +1
    Al mattino ho chiamato e mi sono congratulato con i miei parenti tedeschi, o meglio con la parte femminile, per la vacanza. triste
    1. GIS Офлайн GIS
      GIS (Ildo) 9 March 2022 08: 53
      +1
      lol questo è solo l'inizio)))
    2. Vyacheslav 64 Офлайн Vyacheslav 64
      Vyacheslav 64 (Vyacheslav) 10 March 2022 02: 38
      0
      La propaganda è una grande cosa!
  7. zloybond Офлайн zloybond
    zloybond (lupo della steppa) 8 March 2022 19: 06
    +1
    Sullo sfondo dei ricavi record del gas, la Russia ha bisogno di eliminare moralmente l'Occidente e gli Stati Uniti, per ridurre un po' il prezzo del gas per la popolazione. Quindi, all'improvviso, in TV, annunciano una riduzione dei costi ... lascia che si strangolano a vicenda per rabbia lì.
  8. Kurlander otto Офлайн Kurlander otto
    Kurlander otto (Kurlander Otto) 8 March 2022 19: 40
    -2
    L'autore, come spesso accade, emette un pio desiderio. In realtà, in questo momento sono in corso negoziati per un blocco completo dell'approvvigionamento di tutte le risorse energetiche russe. Proprio sul modello iraniano e nordcoreano. Purtroppo, non c'è un solo paese nell'UE che dipenda in modo critico dalla fornitura di risorse energetiche russe. La situazione più insolita, ad esempio, è in Lettonia. Se guardi i grafici, la Lettonia acquista il 91% del suo gas dalla Federazione Russa, beh, un monopolista completo. La realtà è completamente diversa, alla Lettonia non importa chi compra il gas, di chi acquista più redditizio. Devi solo capire TUTTI i paesi baltici sì sì TUTTI dalla Polonia alla Finlandia è un sistema di trasporto del gas connesso comune. È stato ricostruito, ovvero connessioni e terminali GNL con denaro dell'UE nel 2012-2017. È possibile pompare gas da una mezza dozzina di terminali GNL o da giacimenti in Norvegia. La Lettonia sceglie il terminale GNL di Klaipeda, pompa gas dal suo più grande impianto di stoccaggio sotterraneo nei Paesi baltici a Incukalns e lo utilizza per un paio d'anni. Cioè, gli Stati baltici possono aspettare un paio d'anni fino a quando il prezzo non gli si addice, quindi acquistare. Qual è il problema per cui la Lettonia prende il gas dalla Federazione Russa? Sì, semplicemente perché la Federazione Russa RICHIEDE con insistenza di farlo offrendo i prezzi più vantaggiosi. La Russia chiede? Non può essere! Ed ecco un peccato per i turbo patrioti, la Lettonia non si preoccupa da chi comprare la benzina, solo la Lettonia è l'unico paese al mondo da cui la RUSSIA compra la benzina! Divertente ma vero. L'enorme deposito sotterraneo di gas in Lettonia è enorme perché l'unico deposito di gas possibile è quello in cui viene immagazzinata una fornitura di gas di emergenza per l'intero nord-ovest della Federazione Russa di Leningrado e della regione, della Carelia e della regione di Pskov. Questo è in caso di interruzione delle forniture dalla Siberia occidentale, cosa che non di rado accade per motivi puramente naturali. Per 50 anni e miliardi di dollari di investimenti, la stessa Federazione Russa è riuscita a creare capacità di emergenza, tra cui Gatchina, bastano per 48 ore. Poi solo Incukalns in Lettonia o il completo collasso dell'intero sistema del gas del nord-ovest. Dieci milioni di persone senza riscaldamento a gas se i lettoni non vogliono vendere dal loro deposito. E sul tamburo, compreranno un paio di petroliere e non hanno bisogno della Russia, a quanto pare. Perché sono sempre in attesa di chi offrirà il miglior prezzo. Oggi è GNL attraverso Klaipeda. Ebbene, il loro prezzo aumenterà di prezzo, sgradevole ovviamente, ma non critico. Per la Federazione Russa, un boicottaggio degli acquisti di energia significa meno del 60% delle entrate di bilancio, conseguenza della morte dell'economia.
    1. Sten_2 Офлайн Sten_2
      Sten_2 (Alexander Zabolotsky) 9 March 2022 00: 58
      +1
      Se tutto fosse stato semplice come descrivi, allora i tedeschi non avrebbero combattuto così istericamente per il Nord Stream 2 in quel momento, entrando in un forte confronto con gli Stati Uniti
    2. Expert_Analyst_Forecaster 9 March 2022 03: 40
      +1
      È brutto quando le persone non sono amiche dell'aritmetica e credono che il gas provenga semplicemente dall'oceano e galleggi nei tubi o nei depositi sotterranei.

      Le risorse energetiche sono un'arma a doppio taglio.
      L'Europa non ha la capacità di sostituire rapidamente il gas e il petrolio russi.
      La Russia non ha la capacità di sostituire rapidamente i ricavi del petrolio e del gas forniti all'Europa. Allo stesso tempo, ci sono risorse energetiche a basso costo per la loro economia. Pertanto, credo che le nostre prospettive economiche siano migliori di quelle dell'Europa.
      Anche se in tutta onestà va detto che gli Stati Uniti hanno le migliori prospettive.
      Forniranno all'Europa il loro gas a prezzi elevati, cacciando gradualmente la Russia.

      Quindi l'Europa diventerà una vittima, la Russia perderà parte delle sue entrate, gli Stati Uniti riceveranno entrate aggiuntive, essendo una materia prima appendice della Cina e dell'Europa.

      Prima di perdere parte del suo reddito, la Russia riceverà profitti eccezionali.
  9. zloybond Офлайн zloybond
    zloybond (lupo della steppa) 10 March 2022 12: 48
    0
    La Russia ha chiaramente bisogno della nazionalizzazione delle imprese in uscita. E non un grido di intenti, ma una vera e propria urgenza di attuare azioni dimostrative. Alcuni torneranno per paura di perdere tutto. E la Russia ha sicuramente bisogno di aumentare lo status del rublo. È necessario iniziare a vendere merci, materie prime per la valuta nazionale. Lascia che comprino rubli se vogliono gas... Avendo impostato la condizione USS - uranio per rubli, il tasso almeno si fermerà. E se il mondo scopre che gli USA stanno comprando rubli per comprare uranio, il tasso comincerà a rafforzarsi.