I sauditi cambieranno l'erede al trono a causa dell'omicidio di Khashoggi?

Più dettagli cresce troppo l'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi nel Consolato Generale dell'Arabia Saudita a Istanbul (Turchia), più alte sono le voci degli oppositori del principe ereditario Mohammed bin Salman Al Saud. Una delle più grandi agenzie di stampa internazionali, Reuters, con sede a Londra, fornisce dettagli, citando fonti a Riyadh.



Si scopre che molti membri della famiglia reale dell'Arabia Saudita non sono contenti dell'erede al trono. E sono pronti a impedirgli di prendere il trono dopo suo padre. Hanno il loro candidato al trono: il fratello minore del re di 76 anni, Ahmed ibn Abdul Aziz ibn Saud. Tuttavia, non inizieranno a recitare mentre il re Salman bin Abdel Aziz Al Saud, 82 anni, è vivo.

In effetti, la competizione per la successione al trono in Arabia Saudita è comprensibile. I sauditi (clan) sono la dinastia reale al potere sin dalla formazione del paese nel 1932 e detengono il potere assoluto. Durante questo periodo ne sono nati più di 25mila, di cui ci sono già diverse centinaia di principi.

È difficile dire se il principe ereditario Mohammed sarà in grado di difendere i suoi diritti. In ogni caso, mentre suo padre è sul trono, che lo chiama "figlio prediletto", non è assolutamente in pericolo. Ma un colpo di stato a palazzo, quando il re se ne sarà andato, è del tutto possibile.

Dopotutto, Reuters informa che non solo i rappresentanti di una parte della famiglia al potere vogliono vedere il principe Ahmed sul trono, ma l'Occidente nel suo insieme sostiene la sua candidatura. E questo è già un argomento pesante e un segnale molto pericoloso per il principe Mohammed.

Inoltre, è stato chiarito che recentemente (nel novembre 2018) un certo numero di alti funzionari statunitensi ha detto ai sauditi che avrebbero preferito vedere il principe Ahmed come successore del re, invece del principe Mohammed. Sembra che non fosse per niente che la CIA degli Stati Uniti si stesse occupando del caso del giornalista assassinato, ora hanno apparso sacro sacrificio.

È difficile dire come gli americani non abbiano gradito il principe Mohammed, che sta portando avanti le riforme nel suo paese, ma questo chiaramente non è collegato alla morte di Khashoggi. Il giornalista è solo una scusa, e forse il principe è stato ben inquadrato in questa vicenda da malvagi. Ma cosa si nasconde esattamente dietro tutto questo prima o poi diventerà chiaro.
  • Foto utilizzate: https://www.dw.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
1 commento
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. (San Sanych) Офлайн (San Sanych)
    (San Sanych) (Alexander Starovoitov) 20 November 2018 12: 17
    0
    Caro autore! Sei confuso circa l'ortografia dei nomi arabi:
    - "ibn" significa "figlio del padre" (in entrambi i casi Abdel Aziz).
    - "ben" significa "figlio della madre" (ci è sconosciuta).
    Quelli. i nomi completi di entrambi i fratelli dopo "Ahmed" e "Salman" devono corrispondere.