"Cucina interna" della Marina Militare. Guerre di costruzione per l'accesso al bilancio del Ministero della Difesa


Continuo una serie di articoli dedicati allo stato di cose della nostra Marina Militare. NEL sezione precedente Ho parlato del polverone che è stato organizzato attorno alla promettente corvetta d'attacco multiuso URO della zona di mare lontano del progetto 20386 sviluppato dall'Almaz Central Marine Design Bureau, dai suoi concorrenti e critici di questo progetto, e ho anche discusso problemi generali della flotta.


In questa parte scoprirai cosa hanno offerto in cambio e perché il Ministero della Difesa della Federazione Russa non ha approfittato delle loro proposte.

Guerre di costruzione per tagliare il budget. Nessuno vuole "Breeze"


Il primo colpo nel latte è stato KGNT. Nell'ambito del tradizionale forum "Army-2017" tenutosi nell'agosto 2017, il Krylov State Scientific Center ha presentato al grande pubblico i risultati del suo studio concettuale del progetto di una promettente nave da combattimento di nuova generazione. Il loro concetto ha sorpreso anche gli specialisti esperti. Nessuno di loro ha mai visto una tale potenza di fuoco per unità di superficie e spostamento. Il prodotto, passando nei documenti con il codice "Breeze", avente una cilindrata di 2mila tonnellate, appartiene alla classe delle corvette. La nave è progettata per condurre operazioni di combattimento, sicurezza e dimostrazione nella zona del mare vicino. Durante lo sviluppo di questo progetto concettuale, i KGNT hanno giustificato la possibilità di collocare armi missilistiche d'attacco in lanciatori verticali universali (UVPU) su navi di cilindrata limitata. Gli sviluppatori sperano che la loro idea sarà richiesta e saranno in grado di reintegrare la forza di combattimento della Marina nei prossimi decenni. L'armamento della corvetta è rappresentato da 24 UVPU per i missili superficie-superficie, 16 TLU per i missili antiaerei aumentati e 32 a corto raggio. L'artiglieria è rappresentata da un supporto per torretta A-190 da 100 mm, una coppia di fucili d'assalto a fuoco rapido AK-630 con un blocco rotante di sei canne da 30 mm e un Duetto con due blocchi, tubi lanciasiluri da 324 mm e una lattina per elicotteri. essere accontentato. Lo spostamento normale di una corvetta promettente è di 1000-1980 tonnellate (a seconda della versione). Velocità massima - circa 30 nodi, autonomia di crociera - da 3500 a 4000 miglia. Autonomia - 15 giorni. La centrale elettrica principale è del tipo CODAG con una capacità di 20000-31600 litri. a partire dal. (a seconda dell'opzione).

Riassunto: La barca Krylov si è rivelata molto decente. Attacca la corvetta multiuso URO di grado 2. Con lo spostamento minimo per tali armi (fino a 1980 tonnellate) - molto affilato (l'armamento missilistico tattico supera persino l'armamento della fregata pesante del Progetto 22350, che ha 8 missili in meno di munizioni - 16 invece di 24), la difesa aerea è anche a livello, l'unico OLP è debole, quindi elicottero in questione. Perché nella zona del mare vicino c'è un tale potere, non lo so, a quanto pare, anche gli alti funzionari del Ministero della Difesa della Federazione Russa non lo sanno.

"Super Cheetah"


Due anni dopo, alla mostra dei progetti promettenti della Marina, tenutasi nel gennaio 2020 a Sebastopoli, lo Zelenodolsk Design Bureau, che fa parte dell'Ak Bars SC, una promettente corvetta del Progetto 11664, ha presentato la sua novità.L'impianto di Zaliv. Probabilmente, è questa impresa che è considerata dagli sviluppatori come un sito per la costruzione di nuove navi. Questa nave è una profonda modernizzazione del progetto SKR BMZ di 2 ° grado 11661 "Cheetah", creato dallo Zelenodolsk Design Bureau all'inizio degli anni '1990 ed è ancora gestito dalla Marina russa (2 navi nel KFL) e dalla Marina vietnamita (4 navi). La nuova corvetta del Progetto 11664 si differenzia dalla precedente "Gepard" per dimensioni e cilindrata maggiorate. La lunghezza è cresciuta fino a circa 110 m, il dislocamento - fino a 2,5 mila tonnellate. Gli sviluppatori affermano di essere una nave di classe di transizione tra corvette e fregate (condizionatamente una fregata leggera o piccola). Le principali differenze rispetto al suo predecessore risiedono in una diversa disposizione delle armi elettroniche, maggiori munizioni per le armi da attacco principale e una difesa aerea più potente. È stata inoltre prevista la base permanente di un elicottero da portaerei, progettato per svolgere la difesa antiaerea.

La "piccola fregata" proposta presenta dei vantaggi rispetto ad altre navi dei tipi esistenti. Quindi, aggira i predecessori di Cheetah in termini di numero ed efficacia delle armi. Inoltre, il progetto 11664 viene confrontato con le motovedette del progetto 11540 (codice "Yastreb"). Con un armamento comparabile, la nuova corvetta ha quasi la metà della cilindrata, il che ha un effetto positivo sul costo di costruzione. Secondo l'SK "Ak Bars", in generale, in termini di rapporto tra le caratteristiche principali, la corvette "11664" non ha eguali. Vorrei sottolineare che il confronto con i "Falchi" non regge qui alle critiche, poiché questo progetto, creato alla fine dell'Unione Sovietica, è stato interrotto e non è iniziato, al momento solo due "Falchi" sono in servizio nella Marina (nel Baltico) ("Imperterrito" e "Inaccessibile", in seguito ribattezzato "Yaroslav il Saggio"), il terzo edificio, chiamato "Nebbia", si è deciso di non finire la costruzione, si prepara per lo smaltimento a causa di l'esaurimento delle possibilità di ammodernamento. Confrontare il nuovo "Cheetah" con l'obsoleto "Hawk" non è del tutto corretto, è meglio confrontarlo con le corvette dei progetti 20380/20385, con cui è paragonabile sia per dimensioni che per cilindrata.

Il tipo di centrale elettrica non è specificato. Presso i Cheetahs viene utilizzata un'unità combinata con motori diesel e turbina a gas. Probabilmente un'architettura simile sarà conservata nel progetto 11664. Interessante la composizione delle armi della corvetta. Una torretta di artiglieria si trova sul carro armato davanti alla sovrastruttura. Dietro di esso, sulla sovrastruttura, si trova il complesso missilistico e di artiglieria di difesa aerea di Palma. Accanto all'hangar si trovano due cannoni antiaerei a sei canne. La parte centrale della sovrastruttura contiene un lanciatore verticale universale a 16 celle per vari tipi di missili (Onice, Calibro e, probabilmente in futuro, Zircone).

Il campione presentato dallo Zelenodoltsy ha superato le corvette di Almazov dei progetti 20380/20385 in termini di potenza d'urto (ha 8 missili tattici in più - 16 contro 8 nel progetto 20385) ed è stato eguagliato in questo indicatore con le fregate pesanti del progetto 22350. In termini delle capacità di difesa aerea, è inferiore a loro (ZRAK "Palma" contro SAM "Redut"), se "Palma" viene cambiato in ZRPK "Pantsir-M", allora per BMZ sarà ottimale e sarà ancora possibile risparmiare sul costo della difesa aerea.

Riassunto: La difesa aerea è debole e 16 UKSK sono superflue per la corvetta BMZ. La posizione del serbatoio ZRAK è estremamente sfortunato per le nostre latitudini: durante le tempeste invernali si allagherà e si congelerà. Le capacità dell'ASW (difesa antisommergibile) non si riflettono nelle armi presentate, ma con il "Packet-NK" e il GAS rimorchiato, una decente nave ASW della zona di mare vicino avrebbe potuto benissimo risultare. Tutto dipenderà dal prezzo del prodotto, se risulta essere significativamente inferiore a 17-18 miliardi di rubli, che ora ci costano le corvette BMZ del progetto 20380, allora questo progetto potrebbe richiedere una corvetta PLO universale con pattuglia e scorta funzioni, per sostituire l'età in uscita delle IPC (piccole navi antisommergibili) del progetto 1124M, che è responsabile dell'OVR quando dispiega i nostri SSBN dalle aree di base. Ma anche qui il Ministero della Difesa RF ci penserà ancora, perché in precedenza aveva già fatto una scelta a favore di un altro progetto dei residenti di Zelenodol per proteggere la zona dell'acqua, di cui parlerò più avanti (l'IPC basato sul trimarano, dove ha addirittura aggirato l'Almaz Central Design Bureau).

"Super-Karakurt"


Più o meno contemporaneamente alla ZPKB, la Almaz TsMKB ha anche proposto la propria versione di una promettente corvetta multiuso. Così, al consiglio allargato del Ministero della Difesa della Federazione Russa nel dicembre 2019, ha presentato prima di una riunione alta un progetto di una nuova corvetta multiuso, creata sulla base di una piccola nave missilistica del progetto 22800 (codice "Karakurt) ", che si è dimostrato efficace sia nella produzione (sulla base di elementi propri), sia nelle operazioni successive.

Gli sviluppatori hanno intrapreso la strada della riduzione del costo del prodotto rispetto a quello già adottato e in servizio con la corvetta Navy BMZ del progetto 20380 di propria progettazione. Il prezzo del progetto 20380 corvette varia tra 17-18 miliardi di rubli. con un ciclo produttivo di 5-6 anni. Il prezzo stimato stimato di "Super-Karakurt" non supera i 10 miliardi di rubli. con un ciclo produttivo di 1-2 anni. E non sto scherzando qui. Poiché la nave non dispone di impianti con un lungo ciclo produttivo, questo permette di costruirla anche due unità all'anno. E questa è una cifra molto reale: un appaltatore di tipo Pella potrebbe facilmente controllare tali tassi di produzione. E quando sarà lanciato nella produzione di serie, verranno varate anche tre navi all'anno. Tenendo conto della base di produzione sottoposta a debug nel progetto "Karakurt" 22800 e tecnologico processi ("Karakurt" stesso è passato da un disegno a un prodotto finito nel minimo possibile di 3 anni), si può sperare che "Super-Karakurt" possa gestire tali termini.

Per coloro che se ne sono dimenticati, vi ricordo che nel 2014 l'Almaz Central Marine Design Bureau (sviluppatore) e il cantiere navale di Leningrado Pella (uno stabilimento privato che ha vinto una gara di produzione) hanno dimostrato che una nave da guerra può essere creata in modo rapido ed economico. Sono passati solo tre anni dalla decisione di avviare la costruzione al varo della nave per i test. Nella nostra storia recente, una nave da guerra non è mai stata costruita così rapidamente. La nave si distingue per il fatto che durante la sua creazione non è stata effettuata alcuna attività di ricerca e sviluppo di accompagnamento. I clienti stabiliscono il compito: utilizzare solo apparecchiature seriali controllate dal settore. Hanno usato ciò che ha lettere o sviluppato secondo i ROC completati del Ministero dell'Industria e del Commercio, cioè campioni già esistenti che dovevano essere accettati solo dai militari. Pertanto, in così poco tempo, tutto ha funzionato. Uno dei punti salienti del progetto è la sostituzione quasi completa delle importazioni. Tutta l'attrezzatura seria è domestica.

"Super-Karakurt" è stato sviluppato allo stesso modo esclusivamente su una base di produzione interna con la massima sostituzione possibile delle importazioni. Lo scafo della nave è realizzato sulla base dello scafo Karakurt MRK, con una parte centrale allungata. Come centrale elettrica viene utilizzata una centrale elettrica combinata a turbina diesel-gas di produzione nazionale. L'armamento include due lanciatori verticali universali a 8 cariche UKSK 3S14 per il lancio di missili da crociera anti-nave, anti-sottomarini e a lungo raggio; sistema missilistico antiaereo SAM "Redut" con missili guidati antiaerei della serie 9M100 in lanciatori verticali sulla sovrastruttura di poppa; due lanciatori a 4 cariche del complesso di protezione anti-siluro "Packet-NK"; un supporto di artiglieria AK-76MA da 176 mm a prua e due sistemi di artiglieria antiaerei AK-30 modificati da 630 mm a poppa, responsabili della difesa aerea della nave dagli angoli di poppa. Il "Positive-M" è stato utilizzato come radar, il che riduce il costo del prodotto, poiché con un tale radar il sistema missilistico di difesa aerea "Redut", all'interno della zona in cui il "Positive-M" può rilevare bersagli aerei, funzionerà meglio che sulla corvette 20380, dove c'è il radar più costoso "Furke-2".

Tra i difetti visibili del progetto, si può solo notare l'assenza di un GAS trainato (gli sviluppatori si sono limitati a uno di subkeeping), che riduce l'OLP della nave, e la completa assenza di un elicottero (nemmeno una piattaforma perché è fornito). Tra gli svantaggi, si può anche notare una navigabilità molto mediocre e una bassa resistenza al rollio laterale, che derivano dalle caratteristiche strutturali della nave prototipo - MRK "Karakurt", che non era strutturalmente adattata per campagne a lunga distanza e lavori di combattimento ad alta quota. onde (e lo scafo del "Super-Karakurt" è una versione allungata del MRC con una massa leggermente aumentata, il che non fa che aggravare la situazione).

Riassunto: Gli sviluppatori hanno una versione shock potenziata di "Karakurt", economica e molto arrabbiata. Infatti, all'uscita, hanno ricevuto una corvetta URO leggera della zona del mare vicino, progettata per risolvere missioni d'urto, difesa aerea e combattere le navi nemiche. Non è un concorrente delle corvette dei progetti 20385/20386 nella zona di mare lontano, ma con il progetto 20380 può competere solo nel prezzo, perdendogli in versatilità e capacità di combattimento. Per essere utilizzato come nave antisommergibile e per proteggere l'area acquatica, il dispiegamento dei nostri sottomarini nucleari richiede attrezzature aggiuntive di un GAS rimorchiato, e senza di esso, anche per sostituire l'invecchiamento della flotta dell'MPK del progetto Albatross non è adatto . L'assenza di un elicottero restringe il raggio delle sue capacità e gli consente di lavorare solo nella zona costiera (all'interno della zona di accessibilità degli elicotteri costieri dell'OLP) o come parte di un gruppo di navi dotate di mezzi simili (stiamo parlando di elicotteri) . Indovina tre volte quale sarà la scelta del Ministero della Difesa, anche se gli sviluppatori hanno i loro lobbisti anche lì.

Epico dall'IPC. Il caso in cui anche TsMKB "Almaz" ha perso la concorrenza


Negli anni 2000, l'Almaz Central Marine Design Bureau ha proposto una nuova versione della piccola nave anti-sottomarino (MPK) del progetto 23420. L'MPK era destinato a condurre ostilità contro sottomarini, avversari di superficie e aerei, per proteggere i punti di base delle navi, per distruggere obiettivi costieri con armi di artiglieria, per proteggere il confine di stato e 200 miglia economico zone. Il proprietario della nave è sconosciuto. Il dislocamento della nave era di 1300 tonnellate, lunghezza 75 metri, larghezza - circa 13 metri. Centrale elettrica principale: 1 x diesel o diesel con propulsione elettrica o 1 x turbina diesel-gas. Armamento: 1 x AU AK-176MA di 76 mm di calibro (152 colpi) o 1 x AU AK-306 di 30 mm di calibro (500 colpi), 1 x torretta di montaggio 3M-47 "Gibka" (20 munizioni per missili). Anti-sottomarino: 1 x Packet-E / NK MPTK (2 x PU, 8 x siluri) o 1 x complesso RPK-8E (1 x RBU-6000, missili antisommergibile 48 x 90R e cariche di profondità RGB-60), 1 x complesso aereo senza pilota "Horizon-AIR-S-100" (2 x UAV).

Nel 2010 il comando principale della Marina russa ha deciso di indire una gara d'appalto per il progetto della cosiddetta corvetta per la protezione dell'area acquatica (OVR). Queste navi avrebbero dovuto combinare le capacità dell'IPC, delle navi missilistiche e dei dragamine. Il compito, francamente, non è facile, se non impossibile. Ma gli ammiragli russi erano guidati dalla Marina degli Stati Uniti, dove era appena iniziato lo sviluppo di navi da guerra litorali con armi modulari sostituibili. Guardando al futuro, dirò che gli americani non sono ancora riusciti in questa impresa. Gli uffici di progettazione russi che hanno partecipato alla gara per la corvetta OVR hanno proposto una serie di opzioni originali. Tra questi c'era la proposta del Almaz Central Marine Design Bureau per la costruzione di navi missilistiche, antisommergibili, antimine e di pattuglia su un'unica piattaforma di base. Pertanto, l'unificazione sarebbe raggiunta in molti sistemi, dispositivi, attrezzature di locali e complessi di armi e mezzi tecnici. Allo stesso tempo, i costi di creazione e manutenzione delle navi sarebbero ridotti, soprattutto in termini di conduzione del lavoro di ricerca e sviluppo e di tecnologie di produzione. Si potrebbero ottenere risparmi sostanziali mediante la costruzione massiccia di scafi in un impianto e la loro saturazione con armi e armamenti presso altre imprese. D'altra parte, sarebbe semplificato il processo di addestramento delle squadre, che sarebbero "affilate" per svolgere compiti specifici, e non sarebbero servi di più padroni contemporaneamente. È stato proposto di utilizzare la nave Project 12700 Alexandrite PMO come piattaforma di base. E l'IPC del progetto 23420, senza dubbio, era lo sviluppo di una delle direzioni del concetto di quattro navi su una piattaforma.

Tuttavia, la proposta dell'Ufficio centrale di progettazione di Almaz non ha affascinato il comando della Marina russa. Voleva qualcosa di completamente opposto. Nella conclusione del consiglio di esperti della Marina Militare del 25 febbraio 2011 si è detto:

La corvetta OVR Rusich-1500, proposta da Zelenodolsk Design Bureau, con moduli di potenza outrigger soddisfa nella massima misura i requisiti della Marina rispetto alle corvette monoscafo proposte da altri Design Bureau.

Si tratta della corvetta trimarano esibita da ZPKB per il concorso, realizzata secondo lo schema architettonico e strutturale della nave con stabilizzatori (SAR). Questi trimarani da combattimento hanno davvero qualità eccezionali. Possono rimanere in mare 2,5-3,5 volte più a lungo rispetto alle controparti monoscafo, poiché la loro navigabilità è molto più elevata. Sulle onde, il rollio laterale dell'ATS diminuisce di 3-4 volte e il beccheggio in ampiezza - circa due volte. E tutto perché quando si entra in un'onda e durante un rollio, si verifica un ulteriore momento di ripristino del sollevamento. Grazie a questo, "Rusich-1500" può utilizzare con successo le armi in ondate di 5-6 punti, il che è inaccessibile alle corvette a scafo singolo.

Da allora sono passati 10 anni e le cose sono ancora lì. E non avevamo navi OVR, e ancora non le abbiamo. Non c'è niente che possa cambiare l'invecchiamento Albatross Park. Di chi è la colpa, non lo so. Gli specialisti dell'OLP non suonano invano l'allarme. Presto non ci sarà più nulla per coprire le aree di dispiegamento dei nostri strateghi atomici sottomarini. Come andranno alle aree di pattuglia dalle basi, non lo so.

Devo porre fine a tutto questo. Segue la fine.
6 commenti
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.
  1. SIAD Офлайн SIAD
    SIAD Aprile 13 2021 11: 34
    0
    Tov Volkonsky, buona giornata,
    Ho letto tutti i tuoi articoli su questo argomento, la questione della modularità e dei moduli è rimasta irrisolta, e questo è uno dei motivi dell'atteggiamento negativo nei confronti del progetto 20386 (esattamente come il 22160), perché i moduli contenitore Club-K sono apparsi nel 2009 , ma non sono mai stati adottati in servizio, quindi non è tutto così liscio con loro ??
    In generale, la storia sulle capacità della nostra flotta alla BMZ si è rivelata abbastanza completa.
    1. Volkonsky Офлайн Volkonsky
      Volkonsky (Lupo) Aprile 13 2021 17: 27
      0
      sì no, vogliono renderlo universale a scapito dell'attrezzatura rimovibile 386, è necessario per risolvere i problemi di difesa aerea - per favore, hai bisogno di un sistema missilistico antiaereo - nessun problema, hai bisogno di un URO - per favore, diventerà multiuso se tutto questo è combinato in un unico corpo, ma il corpo non è in gomma, 3400 tonnellate con un dislocamento di max, e per un cacciatorpediniere anche leggero ne occorrono almeno 5000, preferibilmente 8-9mila tonnellate, per loro c'è già una piattaforma di leader, ma le loro mani non arrivano e non ci sono soldi extra. La marina è una cosa rovinosa, si dice per un motivo che se vuoi rovinare un paese, dagli un incrociatore. Quindi stiamo cercando di combinare l'incompatibile in una nave, se esce, allora salveremo sulla serie. Se non ci provi, non ne verrà fuori nulla. In questo senso, non possiamo tenere il passo con i pi * dos cinesi. Perdiamo la corsa agli armamenti. Pertanto, vogliamo, come sempre, economico e allegro con un colpo per battere tutti. Al posto del Leader, per il momento ci sarà il progetto 22350M: una fregata ocean-class di 8000 tonnellate
      1. Sapsan136 Офлайн Sapsan136
        Sapsan136 (Sapsan136) Aprile 13 2021 18: 09
        +3
        La cattiveria di una nave con linee di taglio è stata dimostrata in URSS, quando fu costruita la MRK di tipo Ovod. Era a parole che queste navi non erano destinate a lunghi viaggi, ma in realtà, ovunque fossero spinte nel Mediterraneo e oltre, e quindi i loro equipaggi potevano solo simpatizzare, le chiacchiere su di loro erano terribili. Quindi è necessario dimenticare le navi con linee di taglio inutilizzabili ... Una nave antisommergibile senza un elicottero da ponte oggi è difettosa e non moderna in anticipo, quindi tali proposte sono anche nella spazzatura ... questo con la conservazione delle qualità di combattimento ... La proposta di sostituire il costoso radar "Furke-2" con un radar più economico Pozitiv-M sembra abbastanza ragionevole, soprattutto perché il Positiv-M è un radar funzionante, installato sia sul Karakurt MRK che sulle fregate 11356 , in modo che la produzione in serie del radar rimanga qui, il che significa la sua relativa economicità nella produzione, produzione di pezzi di ricambio per esso e formazione del personale tecnico per la sua manutenzione. Il sistema di difesa aerea Redoubt può anche essere sostituito con il sistema di difesa aerea Shtil, soprattutto perché un nuovo razzo è stato creato circa un anno fa e la portata di questo sistema di difesa aerea è di 40 km ... allo stesso tempo, il la probabilità di intercettare i missili anti-nave nemici diretti alla nave aumenta nella sezione finale della sua traiettoria ... Quindi è del tutto possibile considerare la versione della corvette 306 con radar Positiv-M, invece di Furke-30 .. ... Si può ricordare un altro esempio, quello della Germania e del suo progetto delle fregate classe Brandeburgo. Si tratta di navi economiche, con la conservazione della maggior parte delle qualità di combattimento e la versatilità del loro utilizzo ... Nella Federazione Russa, come analogo da considerare, si può ricordare il progetto della fregata 20385 Corsair, Zelenodolsk Design Bureau. La nave avrebbe potuto rivelarsi poco costosa e abbastanza dentata ... soprattutto perché c'è la possibilità del suo armamento con i missili anti-nave Uranium economici e i missili anti-nave Moskit-E modernizzati e collaudati nel tempo e il nuovissimo Onyx e Missili anti-nave di calibro ... Lo scafo della fregata è offerto anche in metallo puro e utilizza tecnologie stealth.


        Ecco una versione stealth, con un UVP In tutte le versioni, la fregata viene regolarmente trasportata da un elicottero.
      2. SIAD Офлайн SIAD
        SIAD Aprile 14 2021 10: 26
        0
        Tutto è corretto su economico e allegro, quindi perché abbiamo bisogno di un costoso 20386, perché tutti i critici del progetto, non senza motivo, parlano del sovraccarico del progetto con quelli non elaborati. soluzioni e la necessità di ridurne i costi, come opzione per rimuovere l'hangar sottocoperta, ecc.
        È un'altra questione se crei solo un prototipo per elaborare determinate soluzioni, ma tali campioni aiuteranno sicuramente ad acquisire esperienza pratica, ma di regola rimangono su piccola scala, ciò che accadrà dal 20386 è ancora incomprensibile a giudicare da ciò di cui scrivono questo su Internet
  2. 123 Офлайн 123
    123 (123) Aprile 13 2021 14: 41
    0
    Ecco un po 'dell'esperienza "borghese" nella creazione e nel funzionamento di tutti i tipi di trimarano. Forse anche lui è stato preso in considerazione e ha tratto alcune conclusioni e probabilmente stanno guardando a ciò che apparirà lì in futuro, sul quale i probabili partner taglieranno le onde in futuro. hi

    https://www.thedrive.com/the-war-zone/40147/littoral-combat-ships-cost-nearly-as-much-to-run-as-guided-missile-destroyers

    Lì, nell'articolo c'è un collegamento a un articolo sui piani per passare alle fregate, questo dice la stessa cosa.
  3. lasciali combattere e vinca il più forte! Questo è il potere del mondo capitale!