"Non c'è niente da placare": Mosca ha rifiutato di mediare da Washington

Il 27 novembre 2018, il segretario di Stato americano Michael Pompeo, dopo l'incidente nello stretto di Kerch, ha invitato i presidenti di Russia e Ucraina ad avviare negoziati diretti per risolvere la situazione e si è offerto come mediatore. La reazione del Cremlino è stata immediata, in quanto Pompeo è un ex direttore della CIA statunitense che, dopo essere stato confermato Segretario di Stato, ha promesso di combattere la Russia.




Il segretario stampa del presidente russo Dmitry Peskov, commentando l'iniziativa di Pompeo, ha affermato che la situazione intorno allo stretto di Kerch non ha più bisogno di pacificazione. Questo è riportato da "Interfax".

La situazione non ha bisogno di pacificazione. La pacificazione è avvenuta ieri, quando le nostre guardie di frontiera hanno pacificato i trasgressori del confine di stato della Federazione Russa

- disse Sands.

Peskov ha precisato che nello Stretto di Kerch continua a funzionare la normale procedura (regime) per il passaggio sia di navi civili che di navi da guerra. E la squadra ucraina l'ha usata più volte e non ci sono stati problemi. Quindi non c'è niente da placare.

Ma la Verkhovna Rada dell'Ucraina, approfittando della situazione, ha introdotto la legge marziale in dieci regioni del paese, di cui noi dettagliatamente segnalato in precedenza. Va ricordato che il 25 novembre 2018 Kiev ha organizzato una provocazione pericolosa per la navigazione nello stretto di Kerch, violando il confine di stato della Russia, appositamente inviata per questo da un gruppo di navi della Marina ucraina. sì e da soli I marinai ucraini, dopo essere stati arrestati, lo hanno confermato.
  • Foto utilizzate: https://rogtecmagazine.com/
Annuncio
Siamo aperti alla collaborazione con gli autori nei dipartimenti di notizie e analisi. Un prerequisito è la capacità di analizzare rapidamente il testo e verificare i fatti, di scrivere in modo sintetico e interessante su temi politici ed economici. Offriamo orari di lavoro flessibili e pagamenti regolari. Si prega di inviare le vostre risposte con esempi di lavoro a [email protected]
informazioni
Caro lettore, per lasciare commenti sulla pubblicazione, è necessario login.